BTG24

tutte le novità sul web

Come risolvere i problemi più comuni della tua stampante

Le nostre stampanti sono capaci di operare per numerosi anni e migliaia di stampe, ma spesso incorrono in alcune difficoltà che ne ostacolano il corretto funzionamento. Alcune volte il problema è causato, semplicemente, dal raro utilizzo dell’apparecchio o, al contrario, da un utilizzo troppo frequente.

Una sosta di due settimane, ad esempio, è sufficiente perché l’inchiostro delle cartucce si asciughi, causando un mancato passaggio dello stesso attraverso gli ugelli.
In altri casi, la fonte del problema è da ricercare altrove ed è necessario individuarla, prima di agire di conseguenza.

Quando la stampante non stampa

Se la stampante si rifiuta di funzionare e non reagisce, nemmeno dopo aver avviato correttamente la stampa di un documento, vi sono diverse possibili cause.
 Innanzitutto, è opportuno verificare la presenza di eventuali messaggi di errore, sia sulla stampante stessa, sia sul proprio terminale.

Alternativamente, una spia luminosa o lampeggiante sull’apparecchio potrebbe essere indice di un malfunzionamento.
Naturalmente, prima di avviare la stampa, occorre assicurarsi che vi sia carta a sufficienza e che le cartucce non siano esaurite.
Se si tratta di una stampante senza fili, è necessario che essa sia collegata alla rete Wi-Fi.

Se ciò non dovesse risolvere il problema, è possibile provare ad utilizzare, invece, un cavo USB.
Alcune difficoltà sono spesso causate da un problema software, piuttosto che hardware. Per ovviare ad esse, è consigliabile verificare che i driver del dispositivo siano stati installati correttamente. Inoltre, può accadere che la stampante che si vuole utilizzare non sia stata selezionata come predefinita.

In questo caso, è possibile farlo tramite il Pannello di Controllo di Windows, nella sezione Dispositivi e, successivamente, Stampanti. Microsoft Windows, infine, include uno strumento di risoluzione dei problemi legati alla stampa, il quale può rivelarsi utile nel momento in cui si incontrano delle difficoltà tecniche.

Bassa qualità di stampa

Un altro problema molto comune che può verificarsi consiste nella bassa qualità di stampa, che può manifestarsi con la presenza di linee orizzontali sul foglio, un utilizzo dei colori errato, oppure, più semplicemente, dalla comparsa di aree sbiadite o non del tutto definite.

In questo caso, è consigliabile esaminare gli ugelli della stampante, i quali possono facilmente ostruirsi.
Le procedure necessarie alla pulizia variano da modello a modello. Generalmente, numerose opzioni relative alla manutenzione delle stampanti sono incluse nel software installato o, in alternativa, sul pannello del dispositivo.

Anche il tipo e la qualità della carta utilizzata possono influire sulla qualità di stampa finale.
Usare della semplice carta da fotocopie, che, di natura, è più assorbente, può causare un’errata distribuzione dei getti di inchiostro sulla pagina e, di conseguenza, una stampa poco definita e di qualità inferiore.
In base al genere di stampa che si desidera, una qualità maggiore della carta può determinare, dunque, un risultato visivamente superiore.